SNEAKERS CONVERSE

Sneakers Converse


Sneakers Converse

Shop online sneakers Converse


Impossibile nominare "Converse" o vedere il logo con la stella e non avere idea di cosa si stia parlando. Una storia lunga più di un secolo quella della mitica scarpa di tela conosciuta ed indossata in tutto il mondo.

Nata nel 1920, ha attraversato a passi lunghi e distesi tutto il Novecento e continua imperterrita nel nuovo millennio.




Sneakers Converse

Sneaker Converse 156811C CTAS HI BLACK/WHITE

Sneaker Converse 156811C CTAS HI BLACK/WHITE

Visualizza il prodotto >>

Sneakers Converse

Sneaker Converse HI Suede RED

Sneaker Converse HI Suede RED 155243C

Visualizza il prodotto >>

Sneakers Converse

Sneaker Converse Optical whit

Sneaker Converse Optical whit M7652C

Visualizza il prodotto >>

Sneakers Converse

Sneaker Converse Pro Leather Vulc ox 152723C

Sneaker materiale pelle white, con logo lucido azzurro. Made in States

Visualizza il prodotto >>

Spedizioni rapide

La spedizione della tua merce è normalmente effettuata entro il giorno lavorativo successivo al ricevimento dell'ordine on-line.

Pagamenti sicuri

Puoi acquistare online ed effetuare i pagamenti tramite carta di credito con la massima sicurezza.

Assistenza clienti

Sergio Fabbri Calzature è a tua completa disposizione per offrirti assistenza sui tuoi ordini.


Diventata oggetto di culto ovunque e per chiunque, è difficile trovare qualcuno che non ne abbia almeno un paio nell'armadio. Internazionalmente conosciuta come la "scarpa di tela" ha accompagnato, e chissà per quanto ancora lo farà, generazioni intere, giovani, meno giovani e giovanissimi che l'hanno indossata e continuano ad indossarla rivestendola continuamente di significati sempre diversi.

Una diffusione talmente estesa che purtroppo ha subito il dilagante fenomeno della contraffazione la quale ha creato all'azienda non pochi problemi, fino al salvataggio da parte del colosso Nike nel 2001. Come un'araba fenice che riemerge dalle sue ceneri, Converse è riuscita a riprendere in mano il mercato e piazzarsi su un podio immaginario dove riveste sempre il ruolo di leader indiscusso di stile.

Nata come una scarpa da usare sul parquet dei campi di basket americani (grazie alla suola che con l'attrito esercitato si scalda creando più aderenza); senza molte pretese è stato il pubblico ad inserirla in ogni dove, rendendola il passe-partout per ogni occasione.

Essa è ormai per tutti "la Converse", racchiudendo in sé non un marchio o uno stereotipo, ma semplicemente un accessorio adatto a tutti.

Non pretende di ergersi a status symbol, anzi proprio il contrario, vuole esprimere ogni diversità ed essere democraticamente per tutti.
Dal cantante rock al pianista classico, dal writer di strada all'architetto che la indossa in ufficio.

Nasce sportiva la Converse, ma trova uso ormai con i più disparati abbinamenti, le ragazzine la indossano con vestitini anche dallo stile classico, i ragazzi ma anche gli uomini non la disdegnano sotto pantaloni dal taglio classico o con la giacca, parola d'ordine: SDRAMMATIZZARE.

Indossata con l'intento di rendere meno formale un outfit che risulterebbe troppo "ingessato" e privo di personalità se venisse indossato con una qualsiasi altra calzatura. Sembra strano pensare che la scarpa con la maggior quantità di colorazioni esistente sul mercato possa essere indossata con qualsiasi capo d'abbigliamento, eppure è così, motivo per cui tutti la amano.


Quello che punta a fare, e che negli anni gli ha permesso di continuare a rimanere ancorata nell'Olimpo delle scarpe, è rappresentare ed esprimere ogni persona che le indossa.
Nata e pensata di un unico colore è ormai diventata una tavolozza su cui dipingere, nel vero senso della parola.

Linee pensate distintamente per uomo, donna e bimbo. Il modello classico, l'intramontabile Chuck Taylor in versione alta e bassa, a cui si aggiungono quelle di pelle scamosciata. Pensate per l'universo femminile le slip-on e le platform alte con un rialzo interno o con una suola più spessa. Sempre per le donne la versione crochet, dove il tessuto è sostituito dall'effetto uncinetto, e per un look più scintillante paillettes e glitter.
Nata per lo sport non dimentica le sue origini "di strada" e studia il modello Chuck Taylor All Stars Pro per gli skaters, con un sistema di ammortizzazione massimizzata per ridurre i microtraumi provocati dai salti. Una gamma di colori pressoché infinita.
I "monocromo-classici" nero, rosso e bianco, accompagnati stagione dopo stagione dai colori più di tendenza, che siano i bordeaux invernali o i pastello-unicorno estivi. Used-effect per i modelli in jeans, metallizzate, scolorite,traforate o con pattern in rilievo.
Che siano floreali o geometriche, che abbiano stelle o pois, teschi o spade, super eroi dei fumetti o cartoni animati, mimetiche o patchwork, ricamate o con borchie applicate, con la bandiera americana o con la Union Jack (celebrative dei 40 anni di formazione della band dei Rolling Stones).

Quando le temperature invernali non permettono le scarpe di tela (anche se gli inguaribili Converse-addicted non ci rinunciano mai) ecco che viene pensata la "variante-calda", stesso modello, disponibile anche in versione stivaletto, con eco-pelliccia all'interno per non dover rinunciare mai alla scarpa preferita.

Senza una destinazione d'uso stabilita, senza un tempo e ormai anche senza una stagione, come una tela su cui dipingere, come un muro su cui imprimere un murales, ogni Converse si presta a diventare l'oggetto più personalizzato del secolo. Che sia tramite il sito o attraverso ogni forma possibile ad ogni acquirente il quale può cambiare il colore dei lacci, scrivere o colorare con la bomboletta spray la suola, inciderci o scriverci con penne e pennarelli, applicarci toppe o borchie. Un racconto personale che portiamo in giro con noi e segue i nostri stessi passi.
L'obiettivo di Converse? Raccontare TUTTE LE STELLE attraverso le sue scarpe.